lo Yoga incontra il Natale

Giovedì scorso al CHA c'è stata una lezione di Yoga condivisa Figli-genitori e condivisa anche con il circo bambini e la loro maestra Marianna.
Ma voglio lasciare spazio alle parole di Laura, una mamma che ha partecipato con il suo bambino, mi pare che descrivano sapientemente le emozione provate in quel pomeriggio:

GIOVEDI’ 29 DICEMBRE 2016 – GENITORI E FIGLI AL CHA DI TRICESIMO
“LO YOGA INCONTRA IL NATALE”
Non è facile imbrigliare con le parole le sensazioni che ho vissuto quella sera anche perché, prima di entrare dalla porta magica, assieme alle scarpe e al cappotto ho lasciato nel guardaroba anche la mente razionale: quella che sempre elabora, quella noiosa e pesante.
Ho varcato quella soglia, assieme a mio figlio, con leggerezza e disponibilità e col desiderio di lasciarmi contagiare dalla fantasia e dalla spontaneità di tutti quei bimbi.
Abbiamo lavorato un po’ col corpo, poi un gioco basato sulla fiducia reciproca; ma… quale inattesa armonia è scaturita da un’improbabile orchestra!
E quel meraviglioso mandala? Alla fine lo abbiamo distrutto ed io mi sono resa conto di quanto sia inutile rimpiangere il passato.
Il tempo è proprio volato, abbiamo concluso con una rapida condivisione con piena soddisfazione di grandi e piccini.
Fuori dalla porta magica ho ripreso i il mio “cappello” mentale; mi è sembrato un po’ più leggero come se un raggio di luce ed una folata di aria fresca fossero entrati nell’antro polveroso dei miei pensieri.
Forse lo spirito del Natale è anche questo: l’opportunità di accogliere in se stessi la luce rinnovatrice.
E mio figlio? “mi è piaciuto tutto” ha commentato con semplicità. Laura"

Paola